Viviane Ciampi, poesie inedite da “Volti”

Versione stampabileSend to friendPDF version

L’accès au visage d’autrui est d’emblée éthique

Levinas

ricordati

di quel mistero
in cui

brillano i volti

l’occhio verifica
reinventa

abita

l’imprevisto

ricordati
siamo la folla
che traccia linee
fino a riempire lo spazio

 

*

mutano
i percorsi

lo sguardo acquisisce

diritti

lungo
il tragitto

 

*

la cara
immaginazione
quella cagna
d’immaginazione

spinta

più

avanti ancora
fino

al limite
del limite

 

*

diceva Spicer
a Lorca

i versi

insieme

dovrebbero creare
risonanze

vivere

da soli

non possono

e tu

passante

 

dimmi se
guarda se
controlla se

dammi un tetto
dammi un titolo
per questo vivere

 

*

volti
nella colata
del tempo

conoscono l’arte
del cambiamento

la sintassi
avviene

attraverso
un semplice

schiocco di lingua

 

*

distinti

da maschera

o maquillage

bucano lo schermo
e se ne vanno

a invecchiare altrove

 

 

Viviane Ciampi è nata in Francia, a Lione, nel 1946. Vive a Genova dal 1967. È co-fondatrice della rivista d’arte e cultura on line Progettogeum (www.progettogeum.org) e redattrice di Fili d’Aquilone on line (www.filidaquilone.it). Ha tradotto vari saggi dal francese di Bernard Noël, poi apparsi sulla rivista di Donatella Bisutti “Poesia e Spiritualità”, e per la rivista annuale di Jacques Darras e Jean Portante “Inuits dans la Jungle”, Ed. Le Castor Astral, un’ antologia delle poesie di Alda Merini. Ha curato e tradotto l’antologia “Poeti del Québec”, Ed. Fili d’Aquilone 2011. Collabora, dal 1998, come traduttrice da e per il francese al Festival Internazionale di Poesia di Genova e ad Alliance Française della stessa città. Ha pubblicato: Domande Minime Risposte, Ed. le mani 2001; La quercia e la memoria, Ed. Il ponte vecchio 2004; Pareti e Famiglie, Ed. Liberodiscrivere 2006; Inciampi, Ed. Fonopoli 2008; Le ombre di Manosque, Ed. Internòs 2011; Scritto nelle saline, Ed. Genesi 2013. Dirige la collana di poesie “Stelle vagabonde” per le edizioni Internòs, di Chiavari.