Opere vincitrici del 37° Premio Lorenzo Montano (2023)

ANTEREM
RIVISTA DI RICERCA LETTERARIA
 
Esiti del Premio
di poesia e prosa
Lorenzo Montano 2023
 
Opere vincitrici
della 37^ edizione

 

La giuria del Premio Lorenzo Montano è lieta di presentare i risultati della 37^ edizione. Le premiazioni di segnalati, finalisti e vincitori si terranno a Verona la prossima primavera.

Questa pagina sarà costantemente aggiornata.

Leggi tutto

Roberto R. Corsi per “Anacronia/Blood” di Allì Caracciolo

Anacronia Blood

Rilke inizia la terza elegia duinese contrapponendo “cantare l’amata” e “il colpevole, nascosto, Dio-flutto del sangue”. A questa contrapposizione penso mentre leggo “Anacronia / Blood” di Allì Caracciolo, primo numero della Piccola Biblioteca Anterem Edizioni: «collezione di prose» che almeno in questo cominciamento di collana hanno molto di poetico, nella misura in cui – oltre alle non infrequenti barre verticali, e a qualche a capo – è evidente il lavoro figurale sulla parola (allitterazioni, enumerazioni, paronomasie), la spezzatura del rapporto ovvio e familiare col linguaggio (cit. Andrea Inglese); e campeggiano omoteleuti che prendono qualche volta addirittura uno schema rimario codificato (cfr. Blood, 12.). Dopo le tre brevissime riflessioni di Anacronia, vincitrici del 35esimo Montano, sono proprio i novantanove numeri di Blood a dominare il libro. La scrittura, dalla naturale valenza performativa (Caracciolo è poeta e scrittrice ma anche regista, drammaturga, ricercatrice in ambito teatrale) copre tutte le declinazioni e i portati fisici, biologici, esistenziali, relazionali, etici, letterari dell’elemento-sangue, anche nelle sue negazioni (acqua e morte) che si rivelano, sul finire del libro, grandezze dialettiche o meglio funzionali a una visione ciclica. Bersaglio della scrittura sembrerebbe quello di «negare il conforto della narrazione», come l’A. annota in quarta: polisenso che allude certo al lavoro stilistico, ma soprattutto alla precisa volontà di fare uscire il lettore dalla comfort zone (nell’esempio, uno dei tanti possibili, la comfort zone della propria legittimazione espressiva, della validità delle proprie conclusioni, dell’empatia e del decoro preconfezionati). In tutto quanto sopra, sia o non sia narrazione, il libro è certamente, per unum o per fragmenta, sapienziale.

Lorenzo Mari su Il cervo giudicato di Ianus Pravo e Ostrakon di Alessandro Ghignoli

Il Cervo e Ostrakon

Al di là delle valenze storiografiche più puntuali, resta piuttosto noto ed emblematico il passaggio delle Vite parallele di Plutarco nel quale Aristide contribuisce al suo stesso esilio: «Allora mentre si stavano appunto scrivendo i cocci, si racconta che un tale analfabeta veramente rustico, dando il coccio ad Aristide, come al primo incontrato, gli chiese di scrivere il nome di Aristide. Meravigliandosene questi e informandosi che cosa di male gli avesse fatto Aristide, quello avrebbe risposto: “Nulla, né lo conosco, ma sono stanco di sentirlo chiamare dappertutto il Giusto”. Udita una tale risposta, Aristide non avrebbe detto nulla, ma avrebbe scritto il nome sul coccio e glielo avrebbe restituito».

Armando Bertollo per Elegia di Mariasole Ariot

Mariasole Ariot
ELEGIA

Anterem Edizioni - Cierre Grafica 2022

Recensione di Armando Bertollo

Elegia, il libro di Mariasole Ariot, poetessa e artista visuale vicentina, classe 1981, si è aggiudicato nella trentacinquesima edizione del Premio Letterario Lorenzo Montano, la sezione storica, dedicata alla raccolta di poesie inedita. Il titolo ci riporta alla poesia classica greca e latina, e ci fa tornare in mente nomi come Callimaco, Orazio, Properzio, che chi ha frequentato il liceo classico ha incontrato sui banchi di scuola. La parola latina ’elegia’ deriva dal greco ‘elegeia’, a sua volta derivato di ‘élegos’, l’elegos era un canto di dolore con accompagnamento di flauto. L’elegia, pertanto, come già indica l’etimologia, è un componimento poetico che tratta tematiche per lo più dolorose, o comunque nostalgiche, caratterizzato da un tono mesto e malinconico, scritto dai poeti latini e greci in versi esametri e pentametri. Il genere poetico elegiaco è stato più volte ripreso nel corso dei secoli, e nella prima metà del Novecento, nel 1922, un secolo fa, Rainer Maria Rilke completa uno dei libri fondamentali della poesia moderna, le celebri Elegie Duinesi.

Nuovi libri di Anterem (2023) - Chiara Serani

Con la prossima settimana sarà disponibile “Dialoghi della sedia” di Chiara Serani, Anterem 2023, raccolta inedita vincitrice dello scorso Premio Lorenzo Montano. Il volume, di 60 pagine, per la prima volta ha un’aggiunta: un inserto di 24 pagine con la riflessione critica di Giorgio Bonacini, “Poesia di tutto”. Il prezzo del doppio volume è di soli 12€; è già possibile richiederlo, semplicemente scrivendo a redazione@anteremedizioni.it Qui un video di lancio, prodotto dall’autrice, con la sua voce:

Il libro sarà presentato al Salone di Torino domenica 21 maggio alle ore 17: Chiara Serani dialogherà con Laura Caccia.

Anterem al Salone di Torino

Vi aspettiamo presso lo stand degli Editori Veneti, al padiglione Oval, con due presentazioni

Campagna abbonamenti 2023

Logo Anterem

ANTEREM EDIZIONI
Premio Lorenzo Montano | Associazione no-profit


Cara lettrice, gentile lettore,

un’editrice con abbonati è un valore aggiunto.
Condividere la cura per la poesia, per la scrittura e per la riflessione critica ha per noi un valore prezioso. Di attenzione e di salvaguardia per la parola.

Riversando da due anni, nella rinnovata editrice, la passione e l’esperienza 45nnale di Anterem, abbiamo pubblicato 6 libri nel 2021 e 10 libri, di cui l’ultimo ora in bozze, nel 2022.
Sono opere notevoli, che hanno ricevuto riconoscimenti e oltre cento recensioni dai critici.

Nel 2023 sono previste in totale 11 pubblicazioni, che interessano tutte le nostre collane:
Itinera, La ricerca letteraria, Nuova Limina, Piccola Biblioteca;
oltre alle 9 già annunciate, provenienti dal “Montano” 2022, altri due libri importanti.

In attesa dell’ultimo volume, la monumentale auto-antologia di Gio Ferri,
che gli abbonati dello scorso anno riceveranno nei prossimi mesi,
eccoci a proporre la nostra offerta che racchiude per noi una prassi di decenni:
per tutto il 2023 potrà esserci accanto, ricevendo gli 11 libri programmati,
al costo, complessivo e speciale, di € 50.


Possiamo mettere in atto questa modalità per i nostri abbonati
perché siamo un’associazione di promozione sociale senza fini di lucro
e chi lo vorrà ne sarà, per l’anno 2023, con la sottoscrizione, socio a tutti gli effetti.

Per maggiori informazioni
redazione@anteremedizioni.it
335 1855073
www.anteremedizioni.it

L’avvio delle pubblicazioni del 2023 avverrà a partire dal mese di maggio.
Chiediamo per questo motivo agli interessati,
ai fini della compilazione del nuovo indirizzario, una pronta adesione,
dandone comunicazione a  redazione@anteremedizioni.it

 
La rimessa potrà avvenire
con bonifico bancario intestato all’Associazione Anterem codice IBAN:
IT49 V 05034 11750 000000006607 – codex SWIFT: BAPPIT21001
sul c.c. postale 10583375 intestato all’Associazione Anterem


Ricordiamo ancora che gli abbonati dello scorso anno riceveranno l’autoantologia di Gio Ferri,
attualmente in bozze e la cui pubblicazione era prevista nel 2022.

La redazione di Anterem

Il 5 per mille ad Anterem

A Lei che ama la poesia, la filosofia e l'arte

 segnaliamo un'importante opportunità, offerta dalla Certificazione Unica 2023

 

5x1000 ad anterem

Un'informazione preziosa

La Finanziaria ha riconfermato la possibilità per i singoli contribenti di destinare sulla Certificazione Unica 2023 il 5 per mille della propria IRPEF direttamente all'Associazione Anterem con la dichiarazione dei redditi del 2022.

Tale possibilità ha lo scopo di permettere ad Anterem di ottenere - con la solidarietà diretta di chi è vicino alle forme della bellezza e del pensiero - quei finanziamenti che le Istituzioni pubbliche normalmente non prevedono.

Un'ulteriore opportunità

Destinando ad Anterem il Suo 5 per mille, Lei contribuirà a realizzare gli obiettivi dell'associazione - promuovere lo sviluppo della ricerca poetica e della riflessione filosofica ed estetica - senza alcun aggravio delle imposte.

Come fare

Lei potrà esprimere il Suo sostegno ad Anterem apponendo la Sua firma nell'apposito spazio della dichiarazione dei redditi - là dove si prevede il sostegno delle organizzazioni senza fini di lucro - e indicando nello spazio sottostante il nostro codice fiscale:

01797120233

Per ulteriori chiarimenti: ranieri.teti@anteremedizioni.it

Condividi contenuti