Milena Jesenská: “Qui non può trovarmi nessuno”

Qui non può trovarmi nessuno

Ci sono case editrici alle quali Anterem si sente particolarmente legata per un comune sentire poetico e letterario. Una di queste è Giometti & Antonello. Il più recente volume del suo catalogo ha per titolo: “Qui non può trovarmi nessuno” ed è dedicato a Milena Jesenská (1896-1944), la destinataria delle famose lettere di Kafka, nonché sua traduttrice e suo amore incompiuto. La figura di Milena è oramai nota anche grazie a delle fortunate biografie. Meno noti sono i suoi scritti, gli stessi che oggi vengono raccolti in questo volume. Tali scritti, qui presentati in un’ampia selezione al lettore italiano nella traduzione di Donatella Frediani, fanno della Jesenská una delle più vivide testimoni della vita e della cultura mitteleuropea tra le due guerre. Gli argomenti sono i più vari: dal costume al cinema, dall’arte alla letteratura; senza dimenticare i reportage di taglio più schiettamente politico. Sorprendono, dall’inizio alla fine, l’acume e l’efficacia dello stile, sempre in grado di mettere in luce il tragico, il comico, il grottesco dell’esistenza. Scrive con la passione e l’intelligenza che contraddistinguono il suo personalissimo stile, partecipando criticamente alla vita culturale del suo Paese. Anche a causa di tale coinvolgimento sarà arrestata dai nazisti appena entrati a Praga e condotta al campo di Ravensbrück, dove morirà quattro anni più tardi.

Ai nostri lettori doniamo in lettura tre testi di Milena Jesenská: Un sogno, Evento fatale, Franz Kafka.

Seminario di studi in onore di Fiorangela Oneroso

Università degli Studi di Salerno
Dipartimento di Scienze del Patrimonio culturale
Seminario di studi in onore di Fiorangela Oneroso
Lunedì 21 maggio 2018, ore 9,30 - aula 19

Logo Università degli Studi di Salerno

Chairman:
Luigi Torraca.

Saluti:
Aurelio Tommasetti (Magnifico Rettore),
Maria Giovanna Riitano (Direttore del DISPAC),
Armando Bisogno (Presidente dell’Area didattica di Filosofia).

Giuseppe Cantillo:
Appunti sul pensiero di Fiorangela.

Flavio Ermini:
La natura del lavoro poetico.

Giuseppe Vitiello:
L’esperienza estetica come dimensione caratterizzante dell’attività cerebrale.

POETRY VICENZA 2018

Festival di poesia contemporanea e musica a cura di Marco Fazzini

26 poeti stranieri, 24 poeti italiani, traduttori, attori, musicisti e critici letterari danno vita a oltre due mesi di eventi nei palazzi storici della città palladiana di Vicenza. Promosso dalle Gallerie d’Italia Palazzo Leoni Montanari e dal Comune di Vicenza (Assessorato alla Crescita), in collaborazione con l’associazione culturale TheArtsBox.

Festival di poesia

Sabato 19 maggio – ore 17.00

Gallerie d’Italia – Palazzo Leoni Montanari

Contrà Santa Corona, 25 – Vicenza

TRE RIVISTE DI POESIA, TRE DIRETTORI

Una tavola rotonda con Flavio Ermini (“Anterem”), Lelio Scanavini (“Il Segnale”) e Gian Ruggero Manzoni (“Origini” e “ALI”).

Si tratta di una tavola rotonda nella quale tre direttori di tre riviste storiche di poesia in Italia discuteranno di poetiche, di editoria per la poesia, del significato odierno di investire sulla poesia, e su cosa significhi selezionare dei testi per un pubblico di nicchia, eppure numeroso.

Aprile 2018, anno XV, numero 39

ANTEREM
RIVISTA DI RICERCA LETTERARIA
 

Carte nel vento n.39

Tra lacerazioni e suture, tra abbrivi e destinazioni, un titolo, una frase, un verso, ci chiedono di pensare diversamente: alcune prospettive dinamiche, di notevole rilevanza, della poesia e della prosa contemporanee vengono presentate in questo nuovo numero di “Carte nel vento”, che accoglie opere segnalate e finaliste nell’edizione 2017 del Premio Lorenzo Montano.

Ancora una volta l’esperienza della parola è duplice: da un lato i testi, prosastici e poetici, dall’altro le note a commento prodotte dalla redazione di “Anterem”, che coincide con la giuria del premio.

Questo 39° numero di “Carte nel vento” si apre e si conclude con l’arte: grazie a Bianca Battilocchi con un reportage da Dublino e, in chiusura, documentando per immagini la mostra allestita dal Liceo Artistico “Nani-Boccioni” di Verona sul tema Figure dell’immaginazione, avvenimento finale del Forum Anterem 2017.

Continuerà anche nel 2018 la collaborazione del premio con Licei e Istituti superiori attraverso i temi della filosofia, dell’arte, della prosa e della poesia.

Entro il 20 aprile attendiamo le nuove opere al “Montano 2018” per proseguire, con le stesse modalità, un appassionato lavoro che dura da trentadue anni: scarica il bando della 32^ edizione

In copertina: scene dal Forum 2017 (immagini di Laura Liberale e Massimo Girelli)

Il 5 per mille ad Anterem

A Lei che ama la poesia, la filosofia e l'arte

 segnaliamo un'importante opportunità, offerta dalla Certificazione Unica 2018

 

5x1000 ad anterem

Un'informazione preziosa

La Finanziaria ha riconfermato la possibilità per i singoli contribenti di destinare sulla Certificazione Unica 2018 il 5 per mille della propria IRPEF direttamente all'Associazione Anterem con la dichiarazione dei redditi del 2017.

Tale possibilità ha lo scopo di permettere ad Anterem di ottenere - con la solidarietà diretta di chi è vicino alle forme della bellezza e del pensiero - quei finanziamenti che le Istituzioni pubbliche normalmente non prevedono.

Un'ulteriore opportunità

Destinando ad Anterem il Suo 5 per mille, Lei contribuirà a realizzare gli obiettivi dell'associazione - promuovere lo sviluppo della ricerca poetica e della riflessione filosofica ed estetica - senza alcun aggravio delle imposte.

Come fare

Lei potrà esprimere il Suo sostegno ad Anterem apponendo la Sua firma nell'apposito spazio della dichiarazione dei redditi - là dove si prevede il sostegno delle organizzazioni senza fini di lucro - e indicando nello spazio sottostante il nostro codice fiscale: 01797120233

Per ulteriori chiarimenti: flavio.ermini@anteremedizioni.it

Opera Prima. I due vincitori

Opera Prima. I due vincitori

Opera prima è una collana di poesia dedicata ad autori che ancora non hanno pubblicato le loro poesie in volume. La collana (fondata nel 2003) viene pubblicata in coedizione da Anterem e Cierre Grafica ed è diretta da Flavio Ermini.

È sostenuta criticamente ed economicamente da un Consiglio editoriale formato da note personalità della critica letteraria e della filosofia, oltre che da poeti e artisti. Tale Comitato è affiancato da un Consiglio dei garanti costituito da Eugenio Borgna, Umberto Galimberti, Vincenzo Vitiello.

Tale gesto editoriale ha un’ambizione: non far ricadere i costi editoriali e di distribuzione sull’autore. A questo proposito la Direzione, il Consiglio editoriale e il Consiglio dei garanti mettono a disposizione la loro esperienza gratuitamente.

Tra tutte le opere pervenute il Consiglio editoriale si è dapprima soffermato sui lavori di Iria Gorran, Anita Guarino, Raffaele Marone, Marco Mioli Cristina Ottelli, Claudio Zanini.

Dopo un’attenta riflessione ha scelto di pubblicare nel 2018 le opere prime di Iria Gorran e di Claudio Zanini. I due volumi saranno pubblicati entro l’estate 2018.

Forum Anterem 2017-18

Il Forum Anterem 2017-18 si conclude nelle sale della Biblioteca Civica di Verona con una mostra realizzata dagli studenti del Liceo Artistico “Nani-Boccioni”, da sabato 10 marzo a sabato 24 marzo 2018. Il tema è “Le figure dell’immaginazione”.

Il Forum è organizzato dalla rivista “Anterem” ed è curato da Agostino Contò, Flavio Ermini e Ranieri Teti.

Questa manifestazione nasce in collaborazione con la Biblioteca Civica di Verona ed è legata agli spazi di approfondimento connessi al Premio di Poesia e Prosa Lorenzo Montano. Il suo intento è di far amare a un pubblico sempre più vasto la grande poesia contemporanea e alcune significative tendenze artistiche della modernità.

Forum 2018

Febbraio 2018, anno XV, numero 38

ANTEREM
RIVISTA DI RICERCA LETTERARIA
 

Carte nel vento n.38

Il nuovo numero di Carte nel vento accoglie i poeti che hanno animato la giornata conclusiva del “Forum Anterem - Premio Lorenzo Montano” 2017. Ogni autore è introdotto da un redattore della rivista, così come avvenuto in diretta sabato 18 novembre scorso, presso la Biblioteca Civica di Verona.  Sono, ed erano, presenti Maria Angela Bedini, Enzo Campi, Mauro Caselli, Silvia Comoglio, Lia Cucconi, Franco Falasca, Federico Federici, Vincenzo Lauria, Laura Liberale, Marco Mioli, Francesca Monnetti, Alberto Mori, Paola Nasti, Alice Pareyson, Chiara & Loredana Prete, Massimo Rizza.

Grazie a questi poeti, ancora una volta il luogo della poesia diventa un composito paesaggio verbale, in continua metamorfosi: la sua lingua è una sintesi di suono, respiro, senso, pensiero. Una sinestesia che coinvolge similmente nell’ascolto dal vivo e nella lettura.

Quale miglior viatico per la nuova, 32^ edizione che scade il prossimo 20 aprile?
http://www.anteremedizioni.it/files/file/BandoMontano32.pdf

In copertina, Federico Federici “Concrete poetry” (Calligrafia, disegno, scrittura)

(leggi tutto)

L'inarrivabile mosaico di Enzo Campi

Inarrivabile mosaico di Marco Furia

 

Nel 2017, l'opera vincitrice del Premio Lorenzo Montano, XXXI edizione, per la “Raccolta inedita” è risultata L'inarrivabile mosaico di Enzo Campi.

L'opera viene pubblicata da Anterem Edizioni, con la prefazione di Giorgio Bonacini. Qui anticipiamo per i nostri lettori le poesie di apertura del libro.

È un'opera di grande interesse quella che ci propone Campi, un autore che Bonacini definisce “poeta di solido pensiero e di progettualità linguistica costantemente tesa alla sperimentazione e ricerca di significati inesausti”.

Il libro trova spazio nella collana di poesia “La ricerca letteraria”, curata da Ranieri Teti. Tale collana raccoglie le opere vincitrici della sezione “Raccolta inedita” del Premio Lorenzo Montano, che giunge quest'anno alla XXXII edizione.

Scarica il Bando del Premio

Condividi contenuti