Premio Lorenzo Montano

Diciannovesima edizione 2005

“Raccolta Inedita” finalisti

Dome Bulfaro, Chiara Cavagna, Paolo Fichera, Mario Fresa, Mariateresa Giani, Emanuela Mariotto, Giulio Marzaioli, Enzo Minarelli, Giuseppe Pellegrino, Alvaro Torchio

vincitore

Giulio Marzaioli, In re ipsa, Anterem Edizioni, La Ricerca Letteraria 2005
Nota critica di Tiziano Salari

Traccia l’intonaco
come vetro, come
una mano che dietro
scrive. La trama del
disastro è un ricamo
che infrange. Piano.

Diciottesima edizione 2004

“Raccolta Inedita” finalisti

Chiara Cavagna, Gianluca Giachery, Andrea Gigli, Emanuela Mariotto, Giulio Marzaioli, Carla Paolini, Giuseppina Rando, Jacopo Ricciardi, Roberto Voller

vincitore

Jacopo Ricciardi, Colosseo, Anterem Edizioni, La Ricerca Letteraria 2004
Nota critica di Stefano Guglielmin

(…)
un’immagine che sosta dentro se stessa come
quell’acqua in un giorno poi riprende a scorrere
nella carne la carne stessa come un gemito riempiendo

Diciassettesima edizione 2003

“Raccolta Inedita” finalisti

Primerio Bellomo, Francesco Denini, Francesco Marotta,
Maria Pizzuto, Jacopo Ricciardi

vincitore

Francesco Marotta, Postludium, Anterem Edizioni, La Ricerca Letteraria 2003
Nota critica di Giuliano Gramigna

pavesati di silenzio come ombre di alfabeti scaduti
maschere d’innocenza sul volto per approdare da cieli
inabitabili alla pietra al sommo di luminarie rossostella
dove scorre la voce declinando in radure di lampo
e la morte si perde in calligrafiche pose di memoria

Sedicesima edizione 2002

“Raccolta Inedita” finalisti

Stefano Guglielmin, Massimo Sannelli, Elio Tavilla, Alvaro Torchio, Paola Zallio

vincitore

Paola Zallio, Lingua acqua, Anterem Edizioni, La ricerca letteraria 2002

Dalla nota critica di Giuliano Gramigna: (...)Come se la lingua si rispecchiasse in se stessa, appunto in quanto lingua, riconoscendo il proprio luogo, il proprio spazio e dunque il proprio vuoto. Mi sembra che la poesia della Zallio sia preordinata alla strutturazione di questo vuoto .

Quindicesima edizione 2001

“Raccolta Inedita” finalisti

Primerio Bellomo, Marco Giovenale, Tiziano Salari, Adam Vaccaro, Ciro Vitiello, Paola Zallio

vincitore

Tiziano Salari, Il Pellegrino Babelico, Antertem Edizioni, La ricerca letteraria 2001

Quattordicesima edizione 2000

“Raccolta Inedita” finalisti

Allì Caracciolo, Roberto Cogo, Gabriela Fantato, Magdalo Mussio, Andrea Rompianesi

vincitore

Magdalo Mussio, Visioni altere, erratica, Anterem Edizioni, La ricerca letteraria 2000

Tredicesima edizione 1999

“Raccolta Inedita” finalisti

Silvia Bortoli, Allì Caracciolo, Franco Cavallo, Giovanna Frene,
Francesco Marotta, Enrica Salvaneschi, Alvaro Torchio

vincitore

Franco Cavallo, Nuove frammentazioni, Anterem Edizioni, La ricerca letteraria 1999

Dalla nota critica di Giuliano Gramigna: (...) Ogni enunciato occupa un verso - occupa un luogo. Tali luoghi, costituiti in luoghi-frammenti, sono cementati da qualcosa che chiamerei la questione dell’origine: punti di origine dove ogni volta la poesia si produce.

Dodicesima edizione 1998

“Raccolta Inedita” finalisti

Primerio Bellomo, Allì Caracciolo, Fabrizio Lombardo,
Camillo Pennati, Antonio Pinchera, Eros Trevisan

vincitore

Camillo Pennati, Di sideree vicende, Anterem Edizioni, La ricerca letteraria 1998

Dalla nota critica di Giuliano Gramigna: (...) Questi versi provocano non appena l’ intelligenza ma ciò che sta dietro l’intelligenza: una vibrazione mentale nella forma più autentica.

Sono quel riaffiorare in seduzione al sole

Undicesima edizione 1997

“Raccolta Inedita” finalisti

Francesco Battiato, Allì Caracciolo, Paolo Gentiluomo,
Giovanna Gorrasi, Sara Maino, Giuliano Mesa, Elisabetta Niccolini

vincitore

Giuliano Mesa, Improvviso e dopo, Anterem Edizioni, La ricerca letteraria 1997

Dalla nota critica di Giuliano Gramigna: (...) In questo blocco di poesia operano due sistemi: il sistema della negazione e il sistema di accumulo dei materiali, dei quali non si prèdica nè la inconsistenza nè la realtà.

Condividi contenuti