Per ricordare Pascal Gabellone

Versione stampabileSend to friendPDF version
Gabellone

Pascal Gabellone (poeta e saggista) è morto a Montpellier nella notte tra il 18 e il 19 maggio 2015, dopo una lunga malattia. Diamo questa dolorosa notizia con immensa tristezza. Pascal era un grande amico oltre che un prezioso collaboratore di "Anterem". E vogliamo ricordarlo in una occasione felice: quando nell’ambito del Premio Lorenzo Montano XXVII edizione gli era stato conferito il Premio Speciale della Giuria “Opere Scelte”  per aver orientato il pensiero su quel dialogo tra poesia e filosofia che era proprio della sapienza antica, rimodulandolo in forme inedite e riattivandolo con il coraggio peculiare della veglia contro l’irrigidimento delle verità. Ricordiamo che il premio era stato attribuito a Gabellone per aver fatto emergere nella scrittura il ruolo di un pensiero che è insieme origine e fine, soggetto e oggetto, ma anche il loro superamento; un pensiero che si forma più su appunti di percorso che su descrizioni di uno stabile dimorare.

Proprio con tali motivazioni avevamo  riconosciuto a Pascal Gabellone la pubblicazione di una raccolta di riflessioni, tra le più significative del suo lavoro teorico.

L’opera ha per titolo Fra terra e cielo. Uno sguardo sui confini ed è edita nella collana “Itinera” di Anterem Edizioni. È introdotta da un intervento del filosofo e teorico della letteratura Antonio Prete.

Per i nostri lettori, riproponiamo qui alcune pagine del libro:

Nella foto: Pascal Gabellone in uno scatto di Maria Grazia Veroni, al Forum 2013 organizzato dalla rivista “Anterem” in collaborazione con la Biblioteca Civica di Verona.